Quali errori evitare se usi un estrattore di succo: info e consigli

L’estrattore di succo è un prodotto tanto utile quanto talvolta un po’ complesso da utilizzare in realtà. Il suo funzionamento e il suo utilizzo sono abbastanza semplici. Tuttavia, quando si utilizza specialmente da molto tempo, bisogna stare molto attenti a come lo si maneggia e ai comportamenti che possono provocare qualche malfunzionamento oppure delle problematiche di funzionamento simili. Se non fai un uso attento e non pratichi una manutenzione corretta del tuo estrattore, talvolta le conseguenze possono essere abbastanza gravi.

Con questa guida il nostro intento è quello di venirti incontro e renderti maggiormente consapevole dei comportamenti che possono essere dannosi per il corretto funzionamento e per la durata di vita del nostro estrattore di succo. Qui di seguito puoi trovare alcuni consigli molto utili sul corretto utilizzo del tuo estrattore e gli errori principali che puoi evitare se vuoi che ti duri abbastanza a lungo.

Usare acqua calda o bollente

Quando inseriamo i pezzi di frutta e verdura all’interno dell’estrattore, le ricette prevedono l’aggiunta di uno o due bicchieri d’acqua al massimo. L’acqua che inseriamo all’interno dell’estrattore di succo non deve essere però né fredda né eccessivamente calda, ma semplicemente tiepida. Nell’acqua calda i singoli pezzi di frutta e verdura che inseriamo all’interno del dispositivo possono arrivare a deformarsi, cambiando quindi la loro forma. Inoltre, possono rischiare di decomporsi determinando un livello di qualità del succo generato abbastanza basso.

L’acqua calda o persino bollente rappresenta un rischio considerevole anche per il dispositivo stesso può infatti andare a danneggiare la sicurezza magnetica degli estrattori, specialmente se muniti di una coclea con struttura verticale.

Se le coclee vengono danneggiate dall’acqua calda, l’estrattore difficilmente si accenderà e potrà continuare a funzionare nel modo corretto. Anche la guarnizione è una parte delle strutture particolarmente sensibile all’acqua calda. Ricordati quindi di non immergere mai i componenti dell’estrattore in acqua se questa ha una temperatura superiore agli 80 gradi.

Il coltello in sostituzione del pestello

Il pestello è un piccolo utensile presente spesso in accompagnamento ad un estrattore di succo che può avere varie dimensioni. Ha la forma di un piccolo bastone o di una piccola clava con una testa arrotondata o piatta. Viene utilizzato di solito per frantumare e tagliuzzare ingredienti di vario genere, collocati all’interno di un recipiente proprio, come accade nel caso degli estrattori di succo.

Può capitare che se non troviamo più il nostro pestello oppure se questo si è rovinato, tendiamo a usare degli attrezzi sostitutivi, tra cui un coltello. Tuttavia, nel caso in cui venisse utilizzato un coltello, difficilmente sarete capaci di controllare a quale profondità lo inserite.

L’inserimento del coltello all’interno di un estrattore può infatti andare a danneggiare la coclea. Talvolta i danni possono essere notevoli e andare a compromettere il corretto funzionamento di tutto l’elettrodomestico. Se il tuo pestello si è rovinato, devi quindi procedere con l’acquisto di un pestello di ricambio, così da evitare di danneggiare il tuo dispositivo.

Spinta eccessiva e stress della coclea

Talvolta specialmente quando si è di corsa o si ha già una certa dimestichezza con l’utilizzo di questi elettrodomestici, si tende a utilizzarlo con maggiore fretta, inserendo molti ingredienti al suo interno contemporaneamente. Continuare a inserire gli ingredienti all’interno di un estrattore, anche se la dose non è ancora stata lavorata correttamente dalla coclea, è un errore che può avere un prezzo molto alto. In questi casi, l’estrattore può arrivare anche a bloccarsi per ragioni di sicurezza, intasando la camera di spremitura e talvolta ritornando anche nel tubo di alimentazione.

Nei casi più gravi, il succo può attraversare la guarnizione e arrivare al motore, compromettendo il funzionamento stesso dell’apparecchio. Spingere troppo o con forza eccessiva gli ingredienti all’interno del tubo di inserimento di un estrattore può essere molto dannoso per il tuo apparecchio. Si devono inserire i diversi pezzi di frutta e verdura solo uno alla volta. Occorre inoltre a tagliarli a dadini o a pezzetti abbastanza piccoli da poterli inserire comodamente all’interno dell’apparecchio.

Pulizia sommaria e sporadica

Certamente l’uso di un buon estrattore di succo ha dei vantaggi notevoli per molte persone. Tuttavia, anche nel caso dell’utilizzo di questi strumenti bisogna fare attenzione ad un lavoro molto delicato che deve essere svolto. Dopo ogni singolo utilizzo dell’apparecchio occorre occuparsi della sua pulizia. Così facendo, puoi evitare che possano rimanere dei residui di succo indurito oppure delle incrostazioni calcaree nel filtro.

I fori dell’estrattore possono intasarsi creando una sovrappressione nella camera di spremitura. In alcuni casi, la mancanza di una corretta pulizia e di una corretta manutenzione di questo apparecchio possono provocare una rottura del filtro o della camera stessa.

Nei casi peggiori il motore viene sovraccaricato e l’estrattore non sarà più in grado di accendersi. Occorre quindi lavare con attenzione l’estrattore dopo ogni singolo utilizzo. Bisogna quindi eliminare tutti i depositi di incrostazioni di calcare e tutti i residui di succo, compresi quelli più piccoli.

Fin da piccolo la scrittura è stata per me un rifugio e una passione. Adesso è diventata il mio lavoro. Sempre attento a quello che scrivo e a come lo scrivo, ho avuto la possibilità di crescere professionalmente nel mondo delle parole. Mi piace soprattutto recensire prodotti di uso comune e rendere accessibili i miei contenuti a tutti gli utenti.

Back to top
menu
Migliori Estrattori di Succo