Come funziona l’estrattore di succo? Guida passo per passo

Estrattore di succo: che cos’é?

L’estrattore di succo è uno strumento elettrico o ad attivazione manuale che viene usato in cucina per trasformare delle materie prime in succhi. Esistono molte tipologie di estrattore di succo con funzionalità e funzionamenti diversi, ciò non di meno, la base è sempre la stessa: l’utente inserisce una materia prima tagliata a pezzi e l’estrattore produce un estratto che viene versato in un bicchiere o un contenitore. 

Come funziona l’estrattore di succo

Entriamo più nel dettaglio  scopriamo come funziona un estrattore di succo. Se siete già a conoscenza di questi dettagli, vi consigliamo di saltare questa sezione e andare direttamente alla prossima.

Un estrattore di succo basa il suo funzionamento su un motore, azionato dalla corrente elettrica. Il motore mette in movimento dei meccanismi e, soprattutto, delle lame che tagliano e schiacciano il frutto o la verdura. Questo processo permette di separare i semi, la buccia e le parti non “spremibili” della materia prima dalla polpa.

Come si usa l’estrattore di succo a caldo

L’estrattore di succo a caldo basa il suo funzionamento sulla veloce rotazione delle lame e del meccanismo interno: si parla di uno strumento rapido ed efficace, in grado di trattare anche materie prime molto resistenti.

L’estrattore di succo a caldo non ha bisogno di particolari accortezze: l’utente posiziona la materia prima nell’apposita apertura, posiziona il contenitore sotto il rubinetto da cui fuoriesce l’estratto, posiziona un secondo contenitore sotto la griglia da cui escono gli scarti e aspetta. Il tempo di lavorazione degli estrattori di succo a caldo è relativamente breve.

Come si usa l’estrattore di succo a freddo

L’estrattore di succo a freddo è un altro paio di maniche: questo prodotto usa un lento movimento di meccanismi molto potenti per schiacciare e spremere la materia prima senza aumentare la temperatura. Questo processo permette di non cuocere la materia prima, conservando una quantità maggiore di polpa e liquido da usare per l’estratto finale. Se qualcuno vi dice che l’estrazione a freddo mantiene le proprietà nutritive di frutta e verdura non gli credete: come abbiamo già spiegato in una nostra guida passata, sono pochissime le vitamine scindibili dal calore e tra queste ancora meno sono quelle presenti nella frutta o nella verdura.

Come si usa l’estrattore di succo industriale

L’estrattore di succo industriale è la versione più complessa e impegnativa dello strumento protagonista della nostra guida. L’aspetto più importante dell’estrattore di succo industriale è la grande capacità di produzione e la virtuale indistruttibilità delle parti interne. L’estrattore industriale viene usato per produrre moltissimi litri di succo in poco tempo: chiaramente si tratta di un prodotto che l’utente medio non avrà mai in casa e si tratta di una soluzione né facile da usare, né facile da pulire e mantenere in condizioni perfette. 

Come si usa l’estrattore di succo professionale

L’estrattore di succo professionale è la soluzione utilizzata in bar, cucine e, in generale, in attività commerciali legate al ristoro. Il prodotto professionale presenta poche differenze con il prodotto “normale”: è più efficiente e più veloce ma si utilizza sempre nello stesso modo. Le uniche differenze degne di nota sono una maggiore facilità di pulizia e una maggiore facilità di manutenzione; generalmente accompagnate da un prezzo decisamente più alto. 

Come si usa la centrifuga

La centrifuga è l’alternativa agli estrattori di succo, questo prodotto sfrutta un’azione manuale o un’azione elettrica per tritare e schiacciare l’intera materia prima trasformandola tutta in estratto di buona qualità. Come potete sicuramente immaginare, la qualità dell’estratto è inferiore ma la quantità è maggiore. 

La centrifuga è molto semplice da usare: basta inserire la materia prima, chiudere con l’apposito coperchio e azionare il tasto di accensione. Nel caso si tratti di un prodotto manuale, invece, abbiamo una manovella che permette di azionare il meccanismo che schiaccia la materia prima.

Consigli per la pulizia

Pulire l’estrattore di succo è importante tanto quanto utilizzarlo nel modo corretto. La pulizia deve essere lenta e approfondita. specialmente nel caso in cui si tratti di un prodotti orizzontale, dato che sono più complessi rispetto ai prodotti verticali. Consigliamo una pulizia attenta e minuziosa perché il gusto di una materia prima può permeare e contaminare anche gli estratti successivi. La pulizia può avvenire anche in lavastoviglie, per i prodotti che lo permettono. 

Consigli per la manutenzione

La manutenzione dell’estrattore di succo è molto facile, tranne nel caso in cui occorra sostituire una componente interna. Per la manutenzione, ovviamente, vi consigliamo la massima pazienza e attenzione: il prodotto deve essere spento e scollegato dalla corrente elettrica, le lame devono essere staccate dall’attuatore.

Con questo ultimo capitolo possiamo ritenere conclusa la nostra guida con tutto quello che c’è da sapere per usare correttamente l’estrattore di succo. Speriamo di aver chiarito ogni dubbio e di non avervi annoiati troppo. Grazie per l’attenzione e per il tempo che ci avete dedicato!

Gli estrattori di succo sono un metodo molto salutare per sfruttare la colture tipiche di un paese di campagna: mele, pere e così via!

Back to top
menu
Migliori Estrattori di Succo